Zincatura - Bisciglia Ferro Battuto

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Zincatura

Informazioni Tecniche
Zincatura - Introduzione
La zincatura è il processo di applicazione di un rivestimento protettivo di zinco all'acciaio, al fine di prevenire la ruggine. Il termine deriva dal nome dello scienziato italiano Luigi Galvani.
La zincatura previene la corrosione del metallo, poiché forma una barriera fisica. Quando esposto all'atmosfera, lo zinco reagisce con l'ossigeno e forma ossido di zinco, che reagisce ulteriormente con le molecole d'acqua presenti nell'aria, per formare idrossido di zinco. A sua volta, l'idrossido di zinco reagisce con l'anidride carbonica e produce un grigio strato sottile, impermeabile, tenace e piuttosto insolubile del carbonato di zinco, che aderisce perfettamente alla zinco sottostante, così lo protegge da ulteriore corrosione.
Ciò significa che anche se il rivestimento di zinco è graffiato o strisciato, l'acciaio esposto sarà comunque protetto dalla corrosione. L'aspetto del rivestimento è simile a vernice, smalto, verniciatura a polvere e altri metodi, ma l'aspetto sacrificale è unico per i rivestimenti metallici.
Esistono diversi metodi di zincatura:
ZINCATURA A CALDO
Per zincatura a caldo si intende l'immersione in zinco fuso di un oggetto o manufatto in acciaio. Grazie a questo bagno caldo, l'acciaio risulta rivestito di un robusto strato di zinco, che gli conferisce un'efficace resistenza alla corrosione (ad es. superiore alla zincatura elettrolitica). Le fasi del processo di zincatura a caldo, possono essere sintetizzate come segue:
  • decapaggio e sgrassaggio (pulizia della superficie da zincare)
  • flussaggio (impedisce l'ossidazione e favorisce la successiva zincatura)
  • immersione nella vasca di zincatura
  • asciugatura (ed eventualmente spazzolatura, per rimuovere i difetti estetici)
ZINCATURA ELETTROLITICA
La zincatura elettrolitica è un processo utilizzato nella lavorazione dei metalli, come prevenzione della corrosione. L'elettrozincatura consente di rivestire una superficie di metallo con uno strato di zinco, per inibire la formazione di ruggine e contrastare la corrosione. Lo zinco non è soggetto a corrosione normale, quindi questo rivestimento metallico protegge l'acciaio che si trova sotto.
Il processo di elettrozincatura utilizza un anodo di zinco sacrificale sospeso in una soluzione di zinco e soluzione salina. Una corrente elettrica attraversa questa soluzione ed applicando la tensione, gli ioni di zinco caricati positivamente emessi dall'anodo sono attratti all'acciaio caricato negativamente.
Questo processo viene utilizzato come metodo di prevenzione della corrosione per una varietà di prodotti. Chiodi, viti, cavi e tubi sono solo alcuni esempi dei prodotti che vengono trattati con la zincatura elettrolitica. Inoltre, l'industria automobilistica ha fatto ampio uso del processo di elettrozincatura per proteggere i pannelli della carrozzeria, telai e altri componenti di automobili.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu